L’enigma del significato (Treviso 27 marzo 2012 Fondazione Benetton)

Mario Galzigna
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)

(Mozart, Il flauto magico, la regina della notte)

 

Treviso, Fondazione Benetton, martedì 27 marzo 2012 -  ore 20.30

L’enigma del significato. Tra parole, suoni e immagini

conferenza pubblica

La collaborazione fra la Fondazione Benetton e il Conservatorio Statale di Musica “A. Steffani” di Castelfranco Veneto continua con la proposta di due conferenze pubbliche, in programma, la prima, nel mese di marzo e la seconda in aprile. Nel primo appuntamento, Mario Galzigna, Università Ca’ Foscari di Venezia, affronterà il tema L’enigma del significato. Tra parole, suoni e immagini, assumendo, come punto di partenza, una congiuntura trasversale che ha interessato direttamente tra fine Ottocento e primo Novecento (con conseguenze che si proiettano fino a oggi) le arti figurative, la letteratura e la musica: si tratta di quella che può essere definita una rottura del rapporto di filiazione diretta tra significante e significato. Ne furono interessate ( da Artaud fino a Joyce), la musica, almeno a partire dal superamento del campo tonale, già avviato nel secondo Ottocento da musicisti “tonali” come Richard Wagner (si pensi, ad esempio, al Wagner del Tristano e Isotta e al suo uso del cromatismo). Questo vasto movimento di crisi del rapporto tra segno e senso ha inaugurato anche, paradossalmente, il primato delle emozioni e delle passioni, considerate come emergenza direttamente connessa all’autonomia e alla potenza espressiva del discorso musicale, oltre che alle urgenze e alle contraddizioni del mondo e della storia.

Per informazioni: Fondazione Benetton

2 Commenti

  1. laura Bandelloni scrive:

    Bella e interessante la discussione, purtroppo quel giorno non potrò essere presente. Penso che la rottura tra significante e significato rappresenti un momento dialettico, consonante con la realtà a “tutto tondo” che scorre sotto i nostri occhi. Non esprimo giudizi di valore,dico solo che rappresenta un momento di antitesi nella realtà del mondo artistico a largo raggio. Aspetto solo arrivi il momento superiore della sintesi, forse allora si potrà fondare una nuova scienza.

  2. Mario Galzigna Mario Galzigna scrive:

    Peccato, Laura, che tu il 27 non possa esserci. Ma potremo, non ho dubbi, continuare i nostri scambi sia qui che su FB. Bye. Mario Galzigna.


Video & Audio Comments are proudly powered by Riffly